Presentato il nuovo libro «Grappolina e le buone pratiche. Alimentazione nel carrello della spesa»



Giovedì 5 dicembre nell’Aula Magna dell’I.C. Galileo Galilei di Alessandria è stato presentato il nuovo libro “Grappolina e le buone pratiche. Alimentazione nel carrello della spesa”, edito da “Grappolo di Libri” di Acqui Terme con il contributo di AMAG.

Grappolina è un simpatico personaggio inventato dall’editore Piero Spotti che in questo volume apprende nozioni sull’alimentazione con gli occhi di una bambina.

L’Educazione alimentare rappresenta lo strumento che permette di ottenere comportamenti nutrizionali corretti e di indurre scelte consapevoli. Si rende quindi necessario, oggi più che mai, promuovere una vera “cultura alimentare” attraverso un approccio sistemico.

Da questa premessa nasce il progetto “Insegnanti a scuola di alimentazione” che, sorretto da una collaborazione tra ASL AL, I.C. “G. Galilei” di Alessandria, Agriturist e Confagricoltura Alessandria e Università del Piemonte Orientale individua un percorso rivolto agli insegnanti e si pone l'obiettivo di valorizzare l'alimentazione come fattore di prevenzione e promozione alla salute, senza dimenticare l’origine degli alimenti ed il territorio di produzione, scoperto attraverso lo strumento delle fattorie didattiche.

L’attività di formazione per docenti interessati ad approfondire le tematiche dell’alimentazione e della nutrizione ha previsto, al suo termine, anche un concorso, aperto esclusivamente ai partecipanti al corso. La visita ad una fattoria didattica della provincia di Alessandria è stata scelta come premio per gli insegnanti che hanno svolto il percorso formativo ottenendo i migliori risultati al concorso finale.

Il libro “Grappolina e le buone pratiche. Alimentazione nel carrello della spesa” è il secondo della serie, dopo quello pubblicato lo scorso anno dal titolo “Grappolina e l’alimentazione”.

I volumi sono il punto di arrivo del percorso svolto dai docenti che hanno preso parte rispettivamente alle edizioni 2017/2018 e 2018/2019 del corso “Insegnanti a scuola di alimentazione”.

Il libro “Grappolina e le buone pratiche. Alimentazione nel carrello della spesa” raccoglie i migliori progetti didattici selezionati dall’edizione 2018-2019: esso vuole essere uno strumento utile allo scopo di promuovere una vera “cultura alimentare” e fornire, quindi, ad insegnanti ed educatori un vero e proprio manuale ad uso didattico.

“Grappolina, il simpatico personaggio di Grappolo di Libri, è protagonista del libro e guida il lettore attraverso esempi di buone pratiche didattiche in tema di alimentazione. Si tratta di un manuale per docenti che raccoglie una serie di esperienze, esportabili e replicabili nelle scuole. Per agevolare la lettura e la comprensione dei percorsi didattici presentati, ogni buona pratica è illustrata dettagliatamente in una scheda che riporta i destinatari, gli obiettivi, il setting della classe, i materiali e i sussidi necessari e le azioni/unità didattiche da svolgere. La pubblicazione si rivolge agli insegnanti di ogni ordine e grado scolastico. Il territorio attualmente coinvolto è rappresentato dall'intera provincia di Alessandria, ma la divulgazione della pubblicazione è potenzialmente riferibile all'Italia intera trattandosi di libro regolarmente identificato da codice ISBN” commenta l’editore Piero Spotti.

“Il libro fa parte di un progetto pluriennale legato all'educazione alimentare che, visti gli enti coinvolti, è destinato ad assumere una sempre maggiore rilevanza di ambito; il libro stesso sarà un vero strumento didattico in grado di diventare testo di riferimento per il territorio” affermano gli ideatori, che concludono: “Siamo dell’idea che la realizzazione di questo libro possa essere utile sia per rendere ancora più concreto il progetto del corso, sia per dare un esempio di buona pratica ad altre scuole, insegnanti, alunni e famiglie”.

“Sosteniamo con piacere e convinzione – commenta Paolo Arrobbio, presidente del Gruppo AMAG -  la pubblicazione del libro “Grappolina  buone pratiche. Alimentazione nel carrello della spesa”. Siamo consapevoli di quanto sia fondamentale, oggi, partire dalle buone pratiche alimentari, e rivolgersi in particolare ai più giovani, alunni della primaria e poi studenti, per stimolare in loro e nelle loro famiglie una forte sensibilità sul fronte di consumi eco-compatibili, a ‘filiera corta’ e controllata, puntando ad  una forte riduzione di sprechi e rifiuti. Il Gruppo AMAG crede nella ‘responsabilità sociale in azione’, e anche di recente ha organizzato incontri di formazione con gli insegnanti del territorio, in un’ottica di ‘economia circolare’, e di consumo controllato e rigoroso delle risorse, a partire naturalmente dall’acqua, bene primario e non infinito, da utilizzare con grande consapevolezza”.

Alessandria, 5 dicembre 2019

Per scaricare il comunicato stampa e visualizzare le foto >>

Web Analytics