News ed eventi



Scatta il verde, vieni in campagna

Da ben 19 edizioni Agriturist Alessandria coinvolge gli istituti scolastici e quindi migliaia di studenti e insegnanti nelle sue proposte formative attraverso il suo programma di educazione rurale “Scatta il verde, vieni in campagna”.

“Nel corso del tempo l’obiettivo di avvicinare la scuola all’agricoltura con esperienze prevalentemente legate all’informazione tramite incontri in aula e visite alle aziende agricole è stato rivisto e arricchito in linea con le esigenze formative dei ragazzi” afferma la presidente provinciale e regionale di Agriturist Rosanna Varese, che prosegue: “In particolare, vorremmo che gli insegnanti utilizzassero i nostri programmi come parte integrante dell’attività didattica, uscendo dallo stereotipo della gita in campagna fine a se stessa, in favore della consapevolezza che la conoscenza del territorio si possa raggiungere soprattutto con percorsi ragionati ben inseriti nel contesto formativo dei giovani”.

“Siamo altresì convinti che ogni periodo dell’anno possa essere interessante per questa esperienza – commenta la segretaria di Agriturist Cristina Bagnasco – Anzi, riteniamo ad esempio che l’autunno con i suoi colori e i suoi frutti di stagione sia molto più interessante da studiare che la primavera, periodo in cui normalmente si svolgono le gite scolastiche”.

Per l’anno scolastico 2010-2011, l’associazione agrituristica di Confagricoltura propone quattro attività gestite direttamente dalla stessa:

  • “Buono come il latte” ossia la visita alla Centrale del Latte di Alessandria e Asti;
  • “Assaggia… la campagna!” consistente nel laboratorio sensoriale sulla stagionalitĂ  di frutta e verdura;
  • “Al Molino dal chicco alla farina” ovvero la visita al Molino di Castellazzo Bormida;
  • “Il Giardino dei Mandorli” cioè la visita al Giardino botanico dei Mandorli di Prasco.

Per maggiore praticità per le scuole, l’associazione è tornata a stampare come in passato un unico opuscolo (quest’anno di colore bianco-blu) contenente l’altra parte del progetto di “Scatta il verde, vieni in campagna”, ovverossia le fattorie didattiche degli associati.

Le attività organizzate direttamente dalle aziende agricole, ognuna delle quali propone percorsi propri e la cui prenotazione va effettuata direttamente ai titolari delle cascine, si rivolgono ai bambini delle scuole materne ed elementari, ai ragazzi delle medie inferiori e superiori. In particolare, ultimamente per differenziare l’offerta formativa alcune fattorie didattiche si sono specializzate nell’elaborazione di progetti adatti agli alunni più grandi.

Le FD associate ad Agriturist Alessandria sono 24, dislocate in tutta la provincia. Molte di queste sono anche iscritte al Registro Regionale delle Fattorie didattiche che richiede requisiti specifici come dice la presidente Varese: “Nel 2010 altre due aziende agricole hanno avuto questo riconoscimento, dopo aver frequentato il corso apposito di 60 ore in Regione”.

Come sempre, durante la visita in azienda, a tutti gli studenti sarà distribuita gratuitamente una dispensa, utile strumento di lavoro sul campo e di approfondimento dei temi proposti, mentre a tutti i plessi scolastici della provincia Agriturist Alessandria ha inviato in 2500 copie l’opuscolo informativo, anche disponibile presso l’ufficio di Agriturist di Via Trotti, 122 ad Alessandria e sul sito internet dell’associazione: www.agrituristmonferrato.com.

“Le istituzioni coinvolte per questa iniziativa sono numerose, a dimostrazione della buona riuscita e della forte attrattiva del progetto. Vi è infatti il patrocinio della Provincia di Alessandria, il sostegno della Regione Piemonte e della Centrale del Latte di Alessandria e Asti e la collaborazione di Confagricoltura Donna e dell’Anga” asserisce il presidente di Confagricoltura Alessandria, Gian Paolo Coscia.

Il programma è atto a migliorare la conoscenza del settore agricolo presso le giovani generazioni, sotto ogni punto di vista. Si vogliono far conoscere i problemi e le difficoltà che l’agricoltura attraversa, così come un rispetto per la natura e l’ambiente ed i benefici di una corretta alimentazione anche attraverso l’approfondimento di argomenti quali Dop e Igp, Pat e tipicità.

Alessandria, 16 settembre 2010

Web Analytics